Farsi ispirare dalla didattica museale. Scene Interattive Parlanti. Challenge to Change Seminar.

Alberto Pian

Una attività didattica di eccezionale interesse: “Scene Interattive Parlanti” in classe.
Argomento scelto: la seconda rivoluzione industriale.


Note per i seminari di Milano, Bologna, Roma. Maggio 2016.

Le scene sono composti da molti oggetti: elementi di modellismo, materiali riciclati di ogni genere, tecnologia 3D interattiva, AR, QR, ecc ..

Gli oggetti, specialmente quelli di modellismo o tratti da giocattoli, giochi, ecc. devono essere modificati e adattati. Ai soldati togliamo le armi per cambiare il loro aspetto. Palazzi divento sedi di multinazionali, costruzioni diventano  fabbriche, con un o’ di fantasia avremo anche pozzi di petrolio, poi ci sono i personaggi della Belle Époque, il cinema, l’elettricità…
All’interno di queste scene ci sono anche filmati creati con diverse applicazioni, fra cui le tecniche del green screen.

La didattica museale

Questa attività trae spunto dalla “Didattica Museale”

“La didattica museale è il sistema più avanzato di apprendimento – insegnamento. Utilizza tutti gli strumenti di divulgazione disponibili, in presenza, a distanza e mobili, analogici e digitali, online e offline,  tutte le tecnologie conosciute, tradizionali e multimediali, ed è in grado di lavorare simultaneamente su più piani cognitivi e livelli di apprendimento. ” (Alberto Pian, Didattica narrativa con scene parlanti).

Il progetto

Questo lavoro è composto da due scene. Le scene sono formate da materiali di modellismo e di recupero. Ovviamente ogni elemento ha richiesto un lavoro creativo di adattamento e “trasformazione” vera e propria. Ciascuna scena rappresenta un tema della II Rivoluzione Industriale. Rispettivamente: l’ambiente urbano e l’ambiente industriale.

Le scene parlanti non sono dei diorami. I Diorami (o “plastici”), sono infatti in scala, per una ricostruzione ottimale. Invece, lo scopo di una scena parlante è di “rappresentare” simbolicamente il contesto, non di “ricostruirlo”. Sotto il profilo didattico la scena parlante non  rappresenta la conclusione di un “progetto”. La costruzione di scene parlanti è parte integrante di un processo didattico non occasionale. Si impara “facendo” e riflettendo su quello che si produce (metacognizione).

La sperimentazione di questa metodologia ci ha impegnato per 7 incontri, dal 31 marzo al 19 maggio, per circa un’ora e mezza ogni volta.

La didattica museale prevede un lavoro di comunicazione intorno agli oggetti e agli argomenti trattati. Abbiamo quindi creato: opuscoli, cartellini, siti web con Adobe Slate, filmati con la tecnica del Green Screen, slide in Keynote, filmati in Adobe Voice.

È importante sapere che questo tipo di didattica comporta la soluzione di numerosi problemi, pratici e cognitivi. L’apprendimento non avviene tramite una “lezione” tradizionale, ma costruendo un oggetto di apprendimento. Con questo metodo “attivo” ciò che viene prodotto diventa, a sua volta, oggetto di ulteriore studio.

Scenea parlante II rivoluzione industriale poster_Pagina_1

Poster del progetto

Scenea parlante II rivoluzione industriale poster_Pagina_2

Poster del progetto

Preparare il materiale. Dobbiamo cercare di capire come può essere usato: questo può essere il palazzo degli uffici di una grande industria?

11184_414_552_cache

Con queste possiamo parlare dell’importanza di energia elettrica!

11186_464_618_cache

E questi li possiamo adattare per creare pozzi di petrolio.

11188_465_620_cache

Mentre i ragazzi lavorano, prepariamo gli argomenti per creare i film, animazione e realtà aumentata. I bambini imparano mentre lavorano. E posso parlare con ciascuno di essi singolarmente.

11189_384_523_cache

Le scene prendono forma. Usiamo delle fotografie stampate su PVC adesivo, come fondali.

IMG_1746

Particolari: il cinematografo, nell’era delle Bella Epoque che ha al centro Parigi.

IMG_1753

Costruzione di grattacieli. Elemento posto sul fondale PVC,

IMG_1756

Il lavoro finale

IMG_1758

IMG_1779

IMG_1763

IMG_1762

IMG_1784

 

Opuscolo per i visitatori

Queste immagini rappresentano il pieghevole, in formato A4 e realizzato con Pages, destinato ai visitatori.

Oltre al pieghevole sono stati realizzati:

  • pagine WEB dinamiche di presentazione argomenti
  • filmati modello trailer
  • filmati con Green Screen
  • narrazioni con Adobe Spark Voice

Brochure Scene PArlanti II rivoluzione industriale_Pagina_1

Brochure Scene PArlanti II rivoluzione industriale_Pagina_2

 

Comments are closed here.