Fare Storia con GarageBand

Maurizio Tuliani

Ho chiesto ai ragazzi della mia classe 2A di Scuola Secondaria di 1gr. di pensare ad un momento “chiave” della Rivoluzione Francese, un momento che ha colpito il loro immaginario, che li ha in qualche modo emozionati…


Avrebbero poi dovuto cercare in rete un dipinto: ce ne sono molti che raffigurano gli eventi della Rivoluzione Francese.

Scelto il quadro ed analizzato con il docente di Arte, avrebbero poi dovuto evidenziare gli elementi “narrativi” più importanti, utilizzando la app Color Effect  e da questi lasciarsi ispirare per creare loro un brano musicale con GarageBand guidati questa volta dall’insegnante di Educazione Musicale. L’intenzione era soprattutto, di puntare a trasmettere l’emozione che immaginavano avrebbero potuto vivere stando lì, insieme ai protagonisti, in un immaginario viaggio nel tempo.

Questa emozione doveva essere espressa in musica, una propria musica. L’app per iPad GarageBand consente di creare armonie personali attraverso la funzione “Live Loops”.

file-03-12-16

GarageBand permette di creare loop e colonne sonore.

Quindi con iMovie avrebbero dovuto montare le sequenze del dipinto usando l’effetto Ken Burns e abbinarlo al loro brano musicale. Ecco cosa ne è venuto fuori: questo è il lavoro di Francesco (https://www.dropbox.com/s/rs69undxdz5f2ho/1080p.mov?dl=0).

L’idea è nata dalla volontà di applicare al massimo la didattica laboratoriale anche alle materie umanistiche. In questo modo gli alunni apprendono non solo conoscendo, ma rielaborando le conoscenze e comunicandole in una modalità personale. In questo caso abbiamo deciso di usare delle applicazioni note (GarageBand, Color Effect, iMovie), ma anche molto versatili nell’utilizzo didattico. Infatti un importante risultato, oltre al grande coinvolgimento degli alunni, è stato quello di offrire letture personali degli eventi storici, attraverso un percorso che implica il metodo dell’analisi personale e della relazione con altre discipline. In questo caso Lettere, Arte, Musica.

Va sottolineato come la didattica digitale diviene, in questi intrecci pluridisciplinari, una spinta ad un utilizzo produttivo delle nuove tecnologie per tutto il corpo docenti di un Consiglio di Classe, con ,o scopo di avvicinare alcuni docenti a nuove esperienze didattiche, o con chi già è esperto creare  sinergie davvero efficaci e contaminanti.

file-03-12-16-3

I ragazzi della Cecco Angiolieri, Siena, al lavoro.

Comments are closed here.