Didattica multicanale. Il corretto approccio a Internet. Consigli di Diana Irene Saldana

Diana Irene Saldana

Ce ne parla Diana Irene Saldana, Apple Distinguished Educator, insegnante presso l’American School Foundation di Monterrey. Ci parla dell’approccio sicuro a Internet, del regolamento Aquile e ci offre otto consigli pratici che ha esposto nel suo nuovo eBook.


 

Trovi Diana qui: http://dianairenesaldana.com

Kid-Friendly, uso responsabile. Il regolamento Aquile. Come è nato il regolamento aquile

Gli studenti della mia scuola si sono dati un ordine del giorno per poter organizzare meglio la produzione dei compiti, di promemoria, di note utili per lo studio. Una sezione importante di questo ordine del giorno è dedicata al “libretto dello studente”. Si tratta di codificare tutte le regole e le pratiche di comportamento che gli studenti hanno bisogno di conoscere. Questo libretto comprende dei paragrafi che trattano dell’uso della tecnologia e ho cercato di trovare un modo per renderli più accoglienti per i bambini di grado inferiore.

La mascotte della nostra scuola è l’aquila. Così ho pensato di partire da lì. Alla fine abbiamo stabilito che gli studenti si devono sforzare di seguire la “Eagle Way”, la legge dell’aquila, per essere buone “aquile”. La “via dell’aquila” comprende cinque caratteristiche che ogni studente deve conoscere: Essere responsabile. Essere rispettoso. Essere attento. Essere onesto. Essere un pensatore. Allora ho pensato: “Come posso usare questo linguaggio comune, con il quale i bambini hanno familiarità, per usarlo per sviluppare la nostra etica tecnologica?”

bald-eagle-309003_1280

Immagine Creative Commons. http://pixabay.com/p-309003/?no_redirect

L’anno scorso ho fatto un sondaggio con tutti i bambini a scuola. Dovevano rispondere a cinque domande, ognuna relativa a un “principio dell’Aquila”. Per esempio: Che cosa significa “essere responsabile” quando si utilizza la tecnologia? Ho raccolto centinaia di risposte. Alcune risposte erano divertenti, per esempio “mangiare le verdure” in risposta a “come essere responsabile”. Così, abbiamo letto insieme tutte le risposte e abbiamo cercato di eliminare quelle inappropriate tutti insieme. Quindi abbiamo raggruppato le risposte simili e abbiamo condensato le idee;. Infine abbiamo fatto in modo che tutte le idee fossero allineate alle indicazioni di uso responsabile che vengono impiegate nei livelli scolastici più anziani.

Ora gli studenti saranno tenuti a rivedere e a firmare questo impegno nel loro quaderno, all’inizio del prossimo anno scolastico.


Digital Aquila Way Pledge

Siate responsabili.

  • Userò il mio tempo con saggezza e resterò concentrato per finire il mio lavoro in tempo.
  • Resterò al sicuro, proteggendo le mie informazioni personali online
  • Condivido la mia password solo con i miei genitori.
  • Userò con attenzione l’attrezzatura tecnica.
  • Rifonderò il danno per tutto ciò che romperò per un uso improprio.

Siate rispettosi.

  • Sarò gentile con gli altri utenti online.
  • Mi limiterò a pubblicare le parole, le immagini e i video che sono orgoglioso di condividere.
  • Mi limiterò ad accedere miei ID.
  • Visiterò i siti web approvati dagli insegnanti e dai genitori.

Abbiate cura.

  • Aiuterò compagni di classe a utilizzare nuovi strumenti.
  • Informerò un adulto se accadono on-line fenomeni di bullismo nei miei confronti o nei confronti di altri.
  • Farò il log-out a qualcuno che ha dimenticato di uscire dal proprio account.

Siate onesti:

  • Userò la mia vera età al momento della creazione di un account nei siti web.
  • Userò le mie parole quando impiegherò informazioni provenienti da fonti diverse.
  • Citerò correttamente l’autore quando impiegherò immagini, video o informazioni prese on-line.

Siate pensatori.

  • Prenderò le giuste decisioni per il mio futuro online.
  • Cercherò diverse opzioni per risolvere un problema prima di chiedere all’insegnante.
  • Imparerò a identificare i siti web buoni da quelli dannosi.

 


 Otto punti per un approccio sicuro in Internet suggeriti da Diana Irene Saldaña

Traduzione da: Kid-Friendly Esperienze di Internet.” V1.0. Diana Irene Saldaña, 2014. iBooks.

 

Schermata 2015-01-04 alle 13.29.46Lezione 1 – Non lasciate che i bambini cerchino le pagine web componendo gli indirizzi.

I bambini capiscono rapidamente il modello delle URL. Molti siti web includono nella loro URL il tema della ricerca (topic). Ad esempio, se i bambini hanno bisogno di informazioni sul panda, sanno digitare direttamente www.panda.com nel campo URL del loro browser. Attenti però! Molte volte questo porta a vicoli ciechi, non corretti o a siti web inappropriati. E‘ sempre meglio utilizzare un motore di ricerca, impiegando le sue misure di sicurezza, oppure è meglio fornire agli studenti collegamenti a siti web controllati.

 

Lezione 2 – Preferisco .org .edu .gov su .com.

Le URL che terminano con .org, .edu, .gov. hanno maggiori probabilità di essere affidabili rispetto a  .com. Le organizzazioni, le istituzioni educative e le agenzie governative, sono fonti di informazione più credibili, mentre un sito web commerciale può o non può essere caratterizzato dal suo scopo monetario. Avete tutti sentito la storia orribile di confondere il sito web della Casa Bianca, che è .gov con un altro sito .com. L’ultimo punta aa un sito altamente pornografico, approfittando di un comune errore che i bambini di solito fanno.

 

Schermata 2015-01-04 alle 13.31.22Lezione 3 – Utilizzare clipart acquistate dalla scuola.

I bambini amano di aggiungere le immagini al loro lavoro. E‘ così facile trovare foto online, ma ho sempre incoraggio gli studenti a disegnare invece di copiare. A volte il tempo è poco e mi rendo conto che un disegno non è l’opzione migliore, così, quando è necessario includere le immagini in un progetto, è preferibile usare le clipart reperite dalle applicazioni acquistate della scuola, piuttosto che nella ricerca di immagini on-line. In questo modo si può anche stare sicuri che voi e i vostri studenti non incorrerete in problemi di copyright, per non parlare del rischio di imbattersi in immagini inappropriate.

 

Lezione 4 – Utilizzare i motori di ricerca browser web dedicati ai bambini.

Guida i tuoi studenti a utilizzare browser Internet e motori di ricerca che siano adeguati alla età dei tuoi studenti, come SweetSearch (http://www.sweetsearch.com) o Boolify (http://ww1.boolify.com). Invita a trovare informazioni attraverso strumenti di ricerca che sono stati progettati per loro. Ce n’è una grande varietà, alcuni sono inclusi nella galleria di immagine mostrata qui (scarica il libro per queste informazioni, ndt). Questo motori comprendono caratteristiche quali filtri per risultati adeguati all’età e la possibilità di scegliere il livello di lettura.

 

Lezione 5 – Link le pagine web per gli studenti.

Direi che è meglio prevenire che curare. Prendetevi del tempo per pianificare la vostra lezione e la ricerca di siti web che gli studenti possono utilizzare in seguito. Preparare un elenco di pagine web collegate che avete precedentemente testato voi stessi. In questo modo, gli studenti possono concentrarsi sul loro compito, piuttosto che vagare su internet, oltre ad abbassare il rischio di incontrare contenuti non appropriati.

 

Lezione 6 – Evitare Wikipedia.

Purtroppo, quando si esegue una ricerca normale, i primi risultati che vengono mostrati di solito provengono da Wikipedia. Non fraintendetemi, questa non è una cattiva fonte, tuttavia ritengo che le informazioni non siano accurate al 100% ed è scritta a un livello troppo elevato. Pertanto, non è raccomandabile per i bambini di livello primario. Inoltre, il motivo per cui chiedo ai miei studenti di evitare le risposte Wiki, perché potrebbero essere state scritte da chiunque. e il più delle volte si rivelano solo delle opinioni.

 

Lezione 7 – Attiva le modalità di sicurezza.

Attivate i filtri di sicurezza dal proprio motore di ricerca. Lo strumento di ricerca più popolare, Google, ha la possibilità di accendere a un rigoroso livello del motore del sistema Safe Search ON. Funziona molto bene anche per le immagini. Anche YouTube dispone di una modalità di sicurezza che è possibile attivare. Controllate gli altri strumenti di ricerca e attivate la modalità di sicurezza al livello più alto.

 

Lezione 8 – Usare semplici strategie di ricerca.

Anche gli studenti più giovani possono seguire queste semplici strategie di ricerca che li aiuteranno a risparmiare tempo e a trovare risultati più accurati. Verifica la corretta ortografia – Se non riesci a trovare quello che stai cercando, potrebbe avere sbagliato. Questo è un errore comune tra i giovani studenti. Utilizza le virgolette quando cerchi una frase. Per esempio, se sto cercando nativi americani, otterrei dei risultati molto diversi se nella casella di ricerca digito nativi americani oppure “nativi americani”. La prima forma cercherà tutte le pagine web che contengono le parole: nativo, americani e nativi americani. Perciò quando è necessario cercare una frase, utilizzare le virgolette. Puoi restringere le ricerche dei bambini insegnando loro a utilizzare una o più parole chiave. Per esempio, diciamo che si sta cercando informazioni sulla cultura delle tribù native americane, in particolare quella Cherokee. Una ricerca fatta solo tramite “nativi americani” potrà forse mostrare vaghi risultati – il termine è molto ampio. Tuttavia, se si aggiungono alcune parole chiave, come cultura e Cherokee, che sono rilevanti per quello che ci serve, la ricerca di: cultura “nativi americani” Cherokee mostrerà risultati più precisi.

Comments are closed here.